I martedì in Atelier: appunti di scrittura creativa #1

Aggiornato il: 29 set 2020

Prima di iniziare a scrivere un romanzo bisogna avere le idee chiare su ciò che vogliamo dire. Un suggerimento utile è quello di partire da una domanda magica che è questa: "Cosa succederebbe se...?". Una volta costruita la domanda, sulla risposta che ne nasce, va creata la struttura del testo.

Cosa succederebbe se una studentessa di buona famiglia si innamorasse di un musicista in difficoltà economiche? Da qui è nato Perché l'amore.

Per definire in modo organizzato la struttura occorre, prima di tutto, divertirsi.

La scrittura creativa è un gioco (serissimo) che si sviluppa all'interno di una scatola magica: è come il teatro, non mi stancherò mai di dirlo. Come tutti i giochi, anche la scrittura creativa ha delle regole. Una delle regole è quella di non perdere mai l'entusiasmo. Bisogna attingere al mondo dei bambini. Cosa fanno i bambini quando giocano? Come si inventano le loro storie? I bambini partono sempre da quel "Facciamo che..." spaziando nell'immaginazione e nella fantasia.

Bisogna tornare bambini per ipotizzare quello che succederà nella storia, giocando a incastrare personaggi ed eventi, creando una solida struttura narrativa. Quando si ha un’idea (e il "magico se" ha funzionato) va tenuta in testa e non bisogna avere fretta di metterla su carta. Perché metterla su carta è un po' come ingabbiarla. Bisogna ripassarla enne volte a mente, per arrivare ad averla nitida dall’inizio alla fine.


Nel prossimo articolo parleremo ancora di scrittura creativa e di come si organizza una struttura.

Post recenti

Mostra tutti